Lowfat: visualizzatore di immagini 3D

Inserito da il12 March 2007, 3041 visite totali

Negli ultimi tempi i desktop 3D stanno prendendo sempre più il sopravvento sui più datati desktop 2D, un esempio può essere il bellissimo Beryl.

Girando un pò in rete ho trovato notizia di un visualizzatore di immagini molto accattivante il cui nome è lowfat. Questo programma rivoluziona un pò il modo di gestire le fotografie, potete vedere un esempio di funzionamento su youtube.

Lowfat è un software ancora in via di sviluppo e per tanto, sotto espressa ricchiesta del suo sviluppatore, non esistono dei precompilati per le distro, tuttavia la sua compilazione da codice sorgente è semplicissima.

Come prima cosa occorre installare sul proprio sistema sdl image necessario per la compilazione.

Una volta installato sdl image si devono scaricare i sorgenti di lowfat, per farlo disogna usare git, programma simile a subversion, con il comando:

[EDIT 03/06/2007 Modificata URL per il download del software[/EDIT]

git clone git://people.freedesktop.org/~macslow/lowfat

Se in futuro desiderate aggiornare l’albero dei sorgenti sarà sufficiente lanciare il comando:

 git pull origin

Una volta scaricati i sorgenti viene creata una directori che si chiama lowfat, basta entrarci dentro e procedere alla compilazione, tramite la solita procedura:

./autogen.sh
./configure
make

Se il tutto viene portato a termine senza errori siamo pronti ad utilizzare il nuovo visualizzatore di immagini, per farlo basta lanciare lo script:

./start-lowfat.sh

In questo modo l’applicazione viene eseguita a schermo intero, se volete evitarlo basta editare lo script di avvio ed inserire le dimensioni desiderate tipo:

src/lowfat 600 400

In questo caso viene aperta una finestra di dimensione 600X400, chiaramente si possono usare dimensioni a piacere.

Ecco i tasti princilali per l’utilizzo del software:

  • l : carica nuove immagini
  • a,s,d : riordinano le immagini selezionate, se non ci sono immagini selezionate riordinano tutte le immagini
  • barra spaziatrice: ragruppa le immagini selezionate
  • i : mostra informazioni sulle immagini tipo nome data di creazione ecc
  • r : sposta l’immagine all’infinito (in pratica non si vede più, ma è ancora presente nello spazio di lavoro)
  • q : chiude lowfat
  • rotella del mouse : esegue lo zoom avanti ed indietro delle immagini selezionate

Piccolo suggerimento

Capita qualche volta che lanciando lowfat si ottenga un messaggio di errore tipo

an exception occured: LfDisplay::LfDisplay() - SDL_SetVideoMode() failed

Questo errore può essere aggirato disattivando il DRI nel file di configurazione di X, per farlo basta commentare le righe:

....
....
....
 Load  "dri"
....
....
....
Section "DRI"
     Mode 0666
EndSection
....
....

Questo per il momento è tutto. Buon divertimento con questo spettacolare software

[EDIT 30/05/07]Aggiunto software compilato nello spazio FTP[/EDIT]

12 commenti per “Lowfat: visualizzatore di immagini 3D”

  1. bubilinux scrive:

    wow!!!

    davvero impressionante!!

    secondo me, con tutte queste chicche linux diventerà il sistema più usato… diciamo entro i prox 10 anni??!!!

  2. pennega scrive:

    Di cose carine ne esistono veramente tante eheheheh… appena ho 5 minuti di tempo scrivo una piccola guida per una “barra delle applicazioni” veramente carina… anche se il code è ancora molto instabile però inizia a vedersi qualcosa di bello ehehehe

  3. pennega scrive:

    come promesso ho scritto la guidina per kiba-dock :)

  4. Luca scrive:

    Ciao, ho letto su pollycoke il tuo inetrvento:
    “wew allora io ho mandato la dir dove ho compilato ad un mio amico che usa *UBUNTU, lui non riusciva compilarlo… se può interessare posso metterla a disposizione sul mio sito 😉 … tanto non è un pkg ma semplicemente la dir con i sorgenti già compilati”
    Sarei molto interessato visto che, da utente inesperto, sono imbranato nella compilazione…
    Grazie

  5. pennega scrive:

    Ok vedo di scaricare l’ultima versione e metterla sullo spazio FTP . Cmq ti consiglio almeno di provare a compilarlo tanto tentar non nuoce e sarà sicuramente meglio di qualcosa compilata su un’altra macchina per un’altra macchina.

  6. pennega scrive:

    Come promesso ho messo il software compilato nello spazio FTP

  7. Luca scrive:

    Grazie mille, è bellissimo!
    Speriamo ora che il progetto venga adottato dalla comunità e lo sviluppo proceda velocemente.

  8. Pietro scrive:

    non so se solo a me non funziona ma se faccio git clone http://people.freedesktop.org/~macslow/lowfat
    mi da un’errore che non può raggiungere il server o qualcosa di simile invece sostituendo http con git quindi
    git clone git://people.freedesktop.org/~macslow/lowfat
    funziona

  9. pennega scrive:

    sinceramente non sò se hanno cambiato URL di riferimento dovò controllare ed in caso correggo la guida.
    Per il momento di ringrazio della communicazione 😉

  10. pennega scrive:

    Allora ho provato, a me funziona con tutti e 2 i modi, comunque vedendo sul sito dello sviluppatore ho visto che il link corretto è quelo che hai segnalato tu, quindi procedo alla correzione della guida 😉 grazie ancora della segnalazione

  11. paolosan scrive:

    L’ avevo istallato, su un altro pc, adesso vorrei istallare lowfat su questo che uso adesso ma mi dice che git è un comando non valido.
    Ho istallato sia sdl image che git, ho provato anche con sudo, da root ma niente…
    Potete suggerirmi come fare?
    Grazie infinite… 😀

  12. paolosan scrive:

    Il problema di git l’ ho risolto, bisogna istallare git-core…

    😉

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *